SE IO FOSSI PRESIDENTE – De Padova Matteo

di pepepuntoeacapo. Durata 1’29’, Italia, 31 Marzo 2008, sonoro

Voto **e mezzo

Uno degli episodi di maggior successo di Se io fossi presidente. Temeraria filastrocca monarchica ad opera di Matteo De Padova, settantacinquenne di Manfredonia. Con una voce piena di ruggini e di ricordi il pensionato compie un viaggio fra antichi affetti e inossidabili conoscenze. Lampante, scoraggiante celebrazione dello spirito familistico e sabaudo che ancora furoreggia nel Belpaese.

“Io sento battere più forte il cuore di un’Italia sola, che oggi più serenamente si specchia in tutta la sua storia.”, ha cantato Emanuele Filiberto a Sanremo.

“Sapendo che viene da quel padre e dalla mamma sua, che l’ha partorito, non posso far altro che augurarle veramente tanto bene e che non soffra lei per le manchevolezze altrui.”, augura Matteo de Padova all’onorevole Antonio Pepe, annoso amico di famiglia. Pessimo l’audio, inquinato dai clangori della folla. (ZenoBattaglia)

Annunci

, , , , ,

  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: